Rinoplastica non chirurgica
29 settembre 2017
Chirurgia estetica e malattia non indennizzabile: aspetti medico-legali
3 ottobre 2017

Lipofilling 4.0: il filler del futuro

Dr. Bovani

Si è partiti molti anni fa proponendo il lipofilling ( cioè il trapianto del proprio tessuto adiposo) come metodica adatta anche al volto ma esclusivamente in casi selezionati. Il calibro importante delle cannule di prelievo, ma anche quello della cannule da impianto, ne facevano una metodica piuttosto invasiva, con un recupero post-operatorio lungo ed adatto esclusivamente a chi desiderava incrementi di volume importanti.

Continua a leggere

Dopo questa fase si è cominciato ad impiegare cannule per i prelievi di dimensioni minori, con conseguente diminuzione di calibro delle cannule da impianto. Questo ha reso meno invasivo il Lipofilling ma ancora destinato solo a specifiche correzioni, come l’aumento di volume degli zigomi, del mento, delle labbra.

In una terza fase, però, dopo un prelievo con cannule di ridotte dimensioni, si è giunti all’impiego di particolari sistemi meccanici di filtrazione, così da ottenere diverse tipologie di grasso per un lipofilling più naturale e destinato, grazie alle diverse densità, ad essere impiantato in tanti distretti del volto.

Questi sistemi di filtraggio meccanico hanno, poi, permesso di ridurre considerevolmente il calibro delle cannule e degli aghi destinati al lipofilling, tanto da rendere questa metodica pressochè sovrapponibile ad un comune filler in termini di ritorno alle proprie abitudini.

Ed eccoci al Lipofilling 4.0: ciò che rappresenta la vera novità è un modo di prelevare il grasso pressochè indolore, molto rapido e con un ritorno alla propria vita di relazione senza alcuna convalescenza. Si tratta della Lipoemulsione Ultrasonica, di cui ho già parlato in altri articoli, comunemente usata per eliminare il grasso in eccesso in tantissimi distretti corporei. In questo caso, per ottenere una buona correzione del volto con il proprio tessuto adiposo, basteranno circa 15 minuti per il prelievo di una modestissima quantità di grasso da qualsiasi zona di deposito.

Non sarà necessario indossare alcuna guaina, non ci saranno punti di sutura, avremo scarsissime ecchimosi che spariranno nell’arco di pochi giorni. Subito dopo il prelievo sottoporremo il grasso prelevato ad un particolare lavaggio e filtraggio, così da ottenere più siringhe di prodotto suddivise per densità diverse, con le quali andremo a correggere la lassità, le perdite di volume che il trascorrere degli anni inducono, fino ad ottenere un rivitalizzante naturale, senza pari, carico dei nostri fattori di crescita e delle nostre cellule staminali, in grado di sviluppare una produzione di nuovo collagene e nuove fibre elastiche. Il tutto con una correzione della durata nel tempo superiore a quella prevedibile con qualsiasi altro filler in commercio.

Non più, quindi, sostanze estranee nel nostro organismo, ma esclusivamente il nostro tessuto che viene semplicemente trasferito da un distretto ad un altro. Il trattamento dura in tutto, dal prelievo all’impianto, circa un’ora, viene condotto in modo ambulatoriale senza alcuna degenza, non è doloroso e consente una ripresa delle proprie attività anche dopo 24 ore. E quando i segni del tempo ricompariranno…. un po’ di grasso di troppo si trova sempre!