SKINBOOSTER E INNEOV, LE ARMI CONTRO L’INVECCHIAMENTO CUTANEO

LA RIDENSIFICAZIONE DINAMICA CON TEOSYAL PEN
28 maggio 2018
GLUTEOPLASTICA
31 maggio 2018

SKINBOOSTER E INNEOV, LE ARMI CONTRO L’INVECCHIAMENTO CUTANEO

Dott.ssa Maria Costarella


Ultraformer 3 per lifting non chirurgico e l’adiposità localizzata del corpo, la mia esperienza.
È ormai noto il ruolo chiave dell’acido ialuronico nel mantenere ottimali i livelli di idratazione profonda della nostra cute, poichè grazie alla sua incredibile capacità di trattenere acqua all’interno dei tessuti, si comporta come una spugna, offrendo al nostro viso un aspetto più giovane e fresco, con pelle compatta, levigata ed elastica.
Continua a leggere

Molteplici fattori come l’età, la menopausa, il fumo, lo stress e le lunghe esposizioni solari, sono responsabili della perdita di questo componente fondamentale e quindi dell’invecchiamento della nostra pelle (svuotamento del viso, perdita di tono e comparsa delle rughe). Per contrastare tutto questo nel modo giusto bisogna intervenire sull’insieme di questi elementi.

I cosiddetti “skinbooster”, particolari formulazioni iniettabili di acido ialuronico capaci di attivare i meccanismi rigenerativi della cute, sono l’innovazione della medicina estetica per una straordinaria cura di idratazione intensiva. Questi prodotti, creando nello spessore della pelle lo spazio e il volume utili a facilitare gli scambi di ossigeno e nutrienti, prevengono l’aging dermico, ripristinando la tensione meccanica ottimale dei fibroblasti, le cellule fondamentali per stimolare la produzione di nuovo collagene, bilanciando così l’idratazione in profondità.

Contrastando l’invecchiamento precoce e proteggendo la pelle dai danni dei radicali liberi, il risultato estetico è ottimo: si riducono le rughe superficiali e le antiestetiche “grinze”, la cute riacquista elasticità, luminosità, compattezza e corpo apparendo subito più sana, fresca e luminosa e rimpolpata, senza che si modifichino minimamente i lineamenti del nostro volto.

Gli skinbooster sono a base di un gel di un acido ialuronico NASHA (Non Animal Stabilized Hyaluronic Acid), che ha la capacità di rimanere per lungo tempo nei tessuti, integrandosi naturalmente e mantenendo il livello di idratazione iniziale anche durante il suo processo di degradazione. Il gel viene iniettato a livello del derma medio-profondo, in micro gocce, sulle aree del viso colpite maggiormente dall’aging e il protocollo di utilizzo prevede 3 sedute a distanza di un mese l’una dall’altra, da ripetere ogni 5-6 mesi a seconda dei casi. Nella mia pratica clinica ho notato che l’associazione di questo tipo di trattamento con un integratore alimentare adeguato può dare risultati più evidenti e duraturi. In particolare ho consigliato alle mie pazienti l’utilizzo di Inneov Pre-Hyaluron 465 a partire da 1 mese prima dell’inizio del trattamento con skinbooster e continuandolo per tutti i 3 mesi successivi. Si tratta di una formula antiage con precursore dell’acido ialuronico, adatto a stimolare la produzione giornaliera di 465 mg di acido ialuronico e capace di ricreare e proteggere il nostro acido ialuronico interno.

Gli attivi e le azioni di Inneov Pre-Hyaluron 465 sono:
• Precursore, grazie alla glucosamina (200 mg);
• Attivatore, grazie alla presenza di manganese (2 mg);
• Protettore, grazie all’esperidina (216 mg).

In particolare, grazie alla glucosamina, componente essenziale dell’acido ialuronico, ha un basso peso molecolare che ne permette un’elevata assimilazione (90-99%) e un rapido assorbimento (entro 30 minuti dall’assunzione). In questo campione di pazienti ho notato un miglioramento di 1 grado in meno nelle rughe naso-labiali, le più difficili da correggere.

Per la bellezza della nostra pelle nessuna soluzione è sufficiente da sola, comprese le iniezioni di acido ialuronico, anche se molto efficaci. Per ottenere un bel risultato, armonioso e naturale, è necessaria una combinazione di più prodotti adeguati come dermocosmetici, integratori nutrizionali e procedure estetiche.

Inneov Pre-Hyaluron 465 non sostituisce il trattamento estetico, ma ne è il complemento ideale, mantenendone più a lungo gli effetti benefici. Il suo impiego risulta anche utile anche prima dei filler o di altre procedure per preparare al meglio la pelle.