BIORISTRUTTURAZIONE DERMICA
23 Maggio 2018
USO DELL’IDROSSIAPATITE DI CALCIO
23 Maggio 2018

10 ANNI DI LIPOLISI LASER

Dott. Roberto Dell’Avanzato, Mr. Francesco Marangoni


10 ANNI DI LIPOLISI LASER ASSISTITA CON LASER A DIODI UTILIZZANDO UNA O PIÙ LUNGHEZZE D’ONDA SIMULTANEE
La Laser Lipolisi effettuata con diverse lunghezze d’onda, è già da alcuni anni la soluzione più efficace per il trattamento delle adiposità localizzate del volto e del corpo, migliorando al contempo il tono e la qualità della cute grazie alla stimolazione della neo-collagenesi, al rimodellamento del derma e quindi alla retrazione cutanea conseguente. Ciò è possibile grazie alle differenti capacità di queste lunghezze d’onda di interferire più o meno selettivamente con emoglobina, grasso e acqua presenti nei tessuti.
Continua a leggere

A distanza di 10 anni dall’utilizzo della tecnica ho verificato l’efficacia del nuovo laser Dual Boost® nel trattamento di aree di piccola e media adiposità localizzata, utilizzando dal 2005 un laser a diodi 808nm, poi dal 2009 prevalentemente un laser a diodi 1470nm e negli ultimi 20 casi del 2015 il nuovo Laser Spectrum, capace di emettere separatamente e simultaneamente durante l’intervento chirurgico, una doppia lunghezza d’onda di 980nm e 1470nm. La tecnica prevede, dopo la classica infiltrazione con ago di Klein, l’utilizzo di una micro-cannula di 1.2 mm all’interno della quale viene inserita una fibra laser del calibro variabile da 200 micron fino a 600 micron, a seconda delle aree da trattare. La cannula viene spostata nell’ipoderma medio, combinando l’emissione laser al movimento della cannula stessa, per ottenere la lipolisi. Il trattamento viene completato spostando la cannula nell’ipoderma superficiale con energie più basse per stimolare la neo-collagenesi, il rimodellamento del derma e la retrazione cutanea. L’erogazione dell’energia laser combinata Dual Boost® avviene in modo automatico in base alla manualità e alla velocità dell’operatore. Al termine del trattamento viene posizionato un bendaggio elastico che comprime la zona trattata, una guaina protettiva e vengono consigliati dei cicli di drenaggio manuale, alternati a sedute di Fotobiomodulazione con LED.

La Laser Lipolisi eseguita utilizzando solo il laser a diodi 1470nm, è attualmente la metodica più efficace per trattare le piccole e medie aree di adiposità localizzata poiché è in grado di offrire una distruzione selettiva del grasso, non realizzabile durante la liposuzione classica, a cui si aggiungono notevoli vantaggi in termini di minore invasività, maggiore retrazione della pelle con minore rischio di lassità cutanea, minore durata dell’intervento e un decorso post-operatorio più breve. L’uso alternato e simultaneo di due lunghezze d’onda, 980nm e 1470nm, permette un’elevata attività lipolitica e una maggiore emostasi data dal selettivo assorbimento dell’emoglobina, oltreché un maggiore effetto shrinking e tightening dato dall’attività termica. I risultati preliminari sui primi 20 casi confermano una minore presenza di gonfiori e lividi al primo controllo effettuato dopo 5-8 giorni, peraltro normalmente già scarsi anche nella laser lipolisi effettuata con solo i 1470nm, e una qualità della cute apparentemente migliore nei 12 casi che hanno già effettuato il secondo controllo a 30 giorni.

Sicuramente la laser lipolisi ha definitivamente sostituito la classica liposuzione e superato in termini di risultato le altre forme di energia che si palesano lipolitiche, nel trattamento delle piccole e medie aree di adiposità localizzata e nel trattamento degli esiti di vecchie liposuzioni. Inoltre, potendo offrire benefici e risultati indiscutibilmente superiori a quest’ultima tecnica, sia nel controllo dei lividi e gonfiori post-trattamento, sia nella maggiore capacità di prevenire e di correggere i rilassamenti cutanei, è in grado di espandere la popolazione di pazienti che possono beneficiare di tale procedura. L’uso alternato e combinato di più lunghezze d’onda dato dal Dual Boost® dello Spectrum, sembra rappresentare il vero valore aggiunto in termini di qualità di risultato, decorso post-operatorio e più rapido ottenimento del risultato finale.