LASER ERBIUM
23 Maggio 2018
QUANDO PERMANENTE È IL DANNO
24 Maggio 2018

ANTIAGING IN NATURA

Dott. Fausto Perletto


Tutti i segreti per il nostro benessere
In natura abbiamo a disposizione diversi frutti della terra che hanno provate proprietà antiaging e tra queste la nocciola ed il tartufo. La pianta della nocciola (carylus avellana) è originaria dell’Asia minore ed appartiene alla famiglia delle betalaceae. I1 nocciolo può raggiungere m. 7 di altezza e cresce soprattutto nei paesi con clima mediterraneo. In Italia la coltivazione delle nocciole è localizzata in Piemonte, Lazio, Campania e Sicilia.
Continua a leggere

In particolare in Piemonte si coltiva la varietà di nocciole chiamata “tonda gentile trilobata” che grazie alla sue caratteristiche viene considerata la migliore al mondo. Già nell’antichità questo frutto era conosciuto dai Greci e dai Romani che ne riconoscevano attività terapeutiche per la presenza di acqua (5%) proteine (l5%) fibre (9%) grassi (60,70%), carboidrati, ceneri, zuccheri e amido. Sono presenti anche minerali quali calcio, fosforo, potassio, manganese, rame, selenio, zinco, ferro e magnesio.

Le vitamine, sono, invece, rappresentate da vit A, B l, B2, B3, B5, 86, E, K e C. Anche l’alfa ed il beta-carotene, insieme ai principali aminoacidi rientrano nei componenti della nocciola. Questo frutto è caratteizzato da buona digeribilità e da un buon contenuto di vit. E, un antiossidante naturale in grado di rallentare l’invecchiamento cellulare e di contrastare l’azione dei radicali liberi; non a caso le nocciole rafforzano la pelle contro i raggi ultravioletti, invecchiamento ed i tumori. Come tutta la frutta secca, le nocciole sono un alimento molto ricco di grassi buoni, l’omega - 6 e l’omega - 3 che hanno la proprietà, di abbassare il colesterolo cattivo del sangue. Le vitamine del gruppo B presenti nelle nocciole sono utilizzate in tutto il corpo, in particolare per portare benefici alla salute del sistema nervoso; per questo motivo le nocciole hanno proprietà di alleviare 1o stress, l’ansia e la depressione. Le foglie del nocciolo vengono invece utilizzate in fitoterapia, grazie alle loro proprietà depurative nei confronti dell’organismo e per il loro effetto antinfiammatorio, cicatrizzante ed astringente.

L’industria cosmetica, invece, utilizza l’olio di nocciole, ricavato dalla spremitura dei semi. Questo prodotto grazie alle sue proprietà emollienti e nutrienti è molto utilizzato per i massaggi e per la cura del viso. L’olio di nocciole contiene acidi grassi insaturi e vit. E e per questo motivo viene utilizzato nel trattamento della pelle prevenedone la disidratazione. Anche i capelli ed il cuoio capelluto possono trarre vantaggi dall’utilizzo di questo olio. Anche il tuber magnatum pico (tartufo) è un nuovo, efficace, rivoluzionario ingrediente dei cosmetici, in quanto ha proprietà schiarenti capaci di rallentare il processo di colorazione della pelle. Possiede, infatti, due potenti inibitori della tirosinasi, enzima che regola la produzione di melanina, il pigmento responsabile dell’abbronzatura. Alcuni studiosi dell’università di Genova e Pavia pare che abbiano dimostrato un effetto liftante del tartufo in quanto possiede particolari aminoacidi ad attività stimolante, distensiva e nutriente.