NUOVO APPROCCIO AL LIPOFILLING IN CHIRURGIA PLASTICA

MICROVIBRAZIONE COMPRESSIVA
18 Aprile 2018
UN NUOVO CONCETTO DI BELLEZZA
18 Aprile 2018

NUOVO APPROCCIO AL LIPOFILLING IN CHIRURGIA PLASTICA

Dott. Giovanni Turra

Un valido alleato per il chirurgo Plastico
Il lipoflling da tempo risulta essere un valido alleato per il Chirurgo Plastico nell’affrontare molti problemi in campo sia ricostruttivo che estetico. Tra le diffcoltà della tecnica classica si ricorda la non predicibilità dei risultati in senso di attecchimento delle cellule trapiantate e la scarsa fuidità del prodotto mantenendo vitali cellule adipose. Il sistema trattato in seguito è un kit monouso di classe II A per lipoaspirazione, processazione ed innesto di tessuto adiposo. L’intera procedura avviene in un unico tempo chirurgico.
Continua a leggere

Attraverso una minima manipolazione “enzyme free”, in un sistema chiuso e asettico, si procede a una progressiva riduzione dei cluster adiposi e all’eliminazione dei residui oleosi ed ematici a contenuto pro-infammatorio.

L’intero processo di lipoaspirazione avviene in un sistema ad immersione in soluzione fsiologica, che consente di minimizzare qualsiasi azione traumatica a carico dei prodotti cellulari. Il prodotto non viene mai a contatto con l’aria per evitare stress ossidativi e/o contaminazioni, non viene centrifugato, preservando così le membrane cellulari e la vitalità delle cellule adipose.

Il prodotto fnale ottenuto è caratterizzato dal mantenimento delle nicchie vasculo stromali intatte, che contengono cellule mesenchimali e periciti. Tali cellule sono alla base della nuova vascolarizzazione del tessuto adiposo trapiantato, condizione indispensabile per l’attecchimento delle cellule nella nuova sede recettiva.

Il prodotto così ottenuto è un tessuto adiposo microfratturato non espanso, destinato ad un uso autologo. L’utilizzo del prodotto ha lo scopo di favorire il naturale processo rigenerativo dei tessuti dopo la lipoaspirazione e trova applicazione in molteplici patologie.

L’unità è costituita da un cilindro in materiale plastico trasparente dai fltri e dalle sfere per la microfratturazione del tessuto adiposo. I fltri dispongono di connessioni Luerlock ® per collegare, in modo facile e sicuro, le siringhe contenenti lipoaspirato e quelle per il prelievo del tessuto processato.

Al cilindro sono collegati i tubi per garantire il costante affusso di soluzione fsiologica e l’eliminazione dei prodotti di scarto. I tubi connessi ai fltri sono dotati di sistemi di sblocco/blocco del fusso di fsiologica; tale meccanismo è facile e sicuro.

In Chirurgia Plastica trova indicazione nella guarigione delle ulcere croniche degli arti inferiori anche grazie alle notevole capacità vasculogeniche del prodotto. In campo estetico trova indicazione in associazione a tecniche chirurgiche quali blefaroplastica, face lift ed aumento mammario. Come tecnica da sola trova indicazione anche come impianto per correzione di columi del volto o come biorivitalizzante in grado di aumentare l’elasticità e la morbidezza di tessuti cicatriziali o post ustione.