Cicatrici acne e bio
19 Marzo 2019
MEDICINA ESTETICA SENZA ETA’
19 Marzo 2019

Criolipolisi

a cura della Dott.ssa Patrizia Matano


dal freddo un aiuto in più per la bellezza Da alcuni anni, l’avvento di una nuova tecnologia non invasiva, basata sull’utilizzo del freddo, sta dando dei risultati incoraggianti per quanto riguarda il trattamento delle adiposità localizzate del corpo e del mento.
Continua a leggere

La criolipolisi, questo è il nome tecnico, di basa sull’evidenza clinica che il circa il 20% delle cellule adipose sottocutanee, se sottoposte a basse temperature, vanno incontro a cristallizzazione e successivamente ad apoptosi, cioè a morte programmata che si manifesta con la liberazione del grasso che viene completamente eliminato attraverso i reni ed il fegato. Il processo infiammatorio innescato dal trattamento si esaurisce in circa 60 giorni e a 90 giorni il risultato del trattamento si può considerare definitivo.

Si tratta di una tecnica non invasiva e poco dolorosa, senza effetti collaterali importanti, con risultati molto graditi dai pazienti.

La nostra esperienza, iniziate nell’aprile scorso, si basa sull’utilizzo delle procedura “cooltech”. Abbiamo eseguito 91 trattamenti eseguiti su 58 pazienti. Le aree maggiormente trattate sono state addome e fianchi.

Dopo un’accurata valutazione clinica, il/la paziente viene sottoposta ad un questionario per escludere patologie che controindichino il trattamento e sottoscrive un consenso informato al trattamento stesso. Una foto, un’accurata misurazione delle circonferenze delle aree da trattare e della plica cutanea concludono il pretrattamento.

Vengono quindi applicati sulla cute protetta da un pad con gel freddo, dei manipoli, in base all’area e alla plica da trattare.

Per un effetto vacuum, la plica entra nel manipolo e viene sottoposta ad una temperatura di -8 gradi dal gel refrigerante che passa nel manipolo. La seduta dura 70 minuti, può dare una sensazione di pizzicorio, ma generalmente è ottimamente tollerata. Non ci sono precauzioni particolari da tenere nel post trattamento.

Se la paziente vuole trattare aree diverse, programmiamo il trattamento a distanza di 48 ore dal primo, mentre se vogliamo migliorare il risultato di un’area attendiamo tre mesi prima di effettuare il secondo trattamento. Questo trattamento, è da considerarsi di scelta per pazienti che hanno aree di adiposità localizzata che non risponde a regimi dietetici, e non vogliono affrontare l’intervento chirurgico di lipoaspirazione, per pazienti che sono in dietoterapia per velocizzare il raggiungimento di risultati evidenti, mentre non è indicato per pazienti obesi. Risultati interessanti sono stati notati anche in pazienti normo peso, con un modesto rilassamento cutaneo associato a minimo accumulo sottocutaneo. Dal freddo quindi un efficace aiuto per un rimodellamento incruento della silhouette corporea.