Una luce per cancellare i tatuaggi
6 Marzo 2018
Sconfiggere la cellulite
6 Marzo 2018

TRATTAMENTO LASER

Dr. Michele Trevisani

Per curare e migliorare la pelle

Il trattamento di epilazione laser è stato uno tra i primi trattamenti a portare il mondo dei laser nella medicina estetica e, anche se per anni è stato un largo argomento di dibattiti ed incertezze per i pazienti, oggi è comunque molto richiesto sia dagli uomini che dalle donne che ne traggono forti benefici.

Attualmente per quanto riguarda le apparecchiature laser, si può constatare una migliore riuscita nell'ambito (accademico) scientifico. Al contrario esiste una maggiore incertezza dovuta alle confuse informazioni che i pazienti ricevono al di fuori dell’ambito medico e che naturalmente non aiutano a perseguire il giusto iter. Ecco quindi come funziona un trattamento di epilazione laser.
Continua a leggere

Il meccanismo di azione dei laser impiegati per l'epilazione è la fototermolisi selettiva, la capacità cioè del raggio di colpire selettivamente un cromoforo (colore) ben specifico: nel caso dell’ epilazione la melanina. Questo significa che il laser impiegato andrà a colpire solamente il pelo.

Questo, bruciando, arriverà a danneggiare la struttura (bulge) dove il pelo viene generato e riprodotto. Il periodo in cui si deve effettuare il trattamento è quello in cui il pelo si trova in fase anagen. In questa particolare fase di crescita è particolarmente sensibile e, se colpito con sufficiente energia subirà un danno permanente.

Avremo bisogno quindi di un laser la cui frequenza sia il più possibile selettiva per la melanina, sufficientemente potente da danneggiare il pelo in maniera efficace e dotato di un sistema di raffreddamento che permetta la salvaguardia delle strutture circostanti. Il trattamento è più efficacie quanti più peli in fase anagen riesce a colpire, per fare questo quindi saranno necessarie più sedute.

I risultati non tardano ad arrivare. Fin dalla prima seduta infatti si assiste ad un miglioramento progressivo della pelle, a una diminuzione dei peli sottopelle e a una concomitante diminuzione delle infiammazioni localizzate. Fin dalle prime sedute il paziente può rendersi conto che il vantaggio portato dal trattamento non consiste solo nella riduzione dei peli superflui ma anche nel miglioramento globale della qualità della gestione dei peli e dell'epilazione.

Ciò che non mi stancherò mai di ripetere è che il trattamento di laser epilazione non sarà mai totale né definitivo ma modificherà in modo radicale la gestione della depilazione, portando dei graditi e importanti vantaggi per il paziente. Accanto poi al problema inestetismo esiste l'esigenza di eliminare i peli superflui per curare problematiche che davvero non sono solo estetiche, prima fra tutte la pseudofollicolite, un'infiammazione del follicolo pilifero dovuta ad un patogeno che provoca un'irritazione cutanea. Riguarda in genere le zone ricoperte da peluria o il cuoio capelluto, con i disagi e gli eventuali problemi che la accompagnano.

Per finire, tra i lati positivi vi è che il trattamento di laser epilazione ha un buon livello di prevedibilità, ciò vuole dire che il medico che ha accumulato sufficiente esperienza è in grado di dire con buona precisione che tipo di risultato il paziente può attendersi e con quale tempistica. Questo porterà quindi a un alto livello di soddisfazione.