COME RIMUOVERE I TATUAGGI, IL TRUCCO PERMANENTE E LE MACCHIE CUTANEE

L’APPROCCIO CENTRIPETO NEL RINGIOVANIMENTO DEL VOLTO
24 Maggio 2018
IL DRENAGGIO IN MEDICINA ESTETICA
24 Maggio 2018

COME RIMUOVERE I TATUAGGI, IL TRUCCO PERMANENTE E LE MACCHIE CUTANEE

Dott. Walter Bugiantella


Con la laserterapia
Con il passare del tempo può nascere l’esigenza di eliminare un tatuaggio. Le ragioni possono essere diverse: il disegno è troppo evidente, il tatuaggio si è modificato con il tempo, esso evoca ricordi che si vogliono dimenticare o se ne vuole fare un altro nella stessa zona. Fino a qualche tempo fa l’eliminazione di un tatuaggio era una procedura difficile e dolorosa (le tecniche utilizzate richiedevano lunghi tempi di guarigione, lasciavano spesso cicatrici e risultati scarsi).
Continua a leggere

Oggi la laserterapia permette di cancellare il tatuaggio senza lasciare cicatrici e con pochissimo dolore. Il laser con tecnologia Q-Switched è in grado di rimuovere i tatuaggi con precisione in quanto genera un impulso laser di durata brevissima (inferiore a 5 nanosecondi nelle macchine più recenti) che interagisce unicamente con il pigmento del tatuaggio disgregandolo (esso è poi “riassorbito” ed eliminato dalle cellule della cute). In media sono necessari dai 4 ai 6 trattamenti, intervallati da 4-5 settimane, per ottenere la cancellazione completa. La procedura è ben tollerata poiché è di breve durata e causa minimo dolore. Nel caso si voglia soltanto attenuare il disegno, per poi ricoprirlo con un nuovo tatuaggio, è necessario un numero minore di sedute (da 1 a 3). Il numero delle sedute necessarie varia a seconda del tipo, della quantità, della profondità e del colore del pigmento utilizzato.

I colori giallo chiaro, verde chiaro, celeste e bianco sono i più difficili da rimuovere poiché per le loro caratteristiche fisiche fotocromatiche interagiscono di meno con le lunghezze d’onda utilizzate dal laser Q-Switched. I laser di ultima generazione garantiscono buoni risultati anche con questi colori. Nei casi più resistenti da rimuovere un’altra tecnologia, il laser frazionato, può essere d’aiuto per eliminare i colori più difficili. Con il tempo può nascere l’esigenza di eliminare anche il trucco permanente di sopracciglia e labbra: i contorni sono irregolari, i colori e la forma si sono modificati o non sono più graditi, il tatuaggio si vuole modificare.

Il laser Q-Switched permette di cancellare anche la pigmentazione del trucco permanente senza lasciare cicatrici in 3-4 trattamenti. Le macchie cutanee sono gli inestetismi cutanei più comuni, sono per lo più localizzate al volto, al décolleté, alle mani e alle gambe e sono dovute all’accumulo di concentrazioni anomale di melanina (iperpigmentazione) a causa della frequente esposizione solare, di stimoli ormonali e di alcuni farmaci. Esistono inoltre macchie cutanee esito di processi infiammatori o di eventi traumatici.Le macchie cutanee di qualsiasi zona del corpo possono essere facilmente e completamente eliminate con soli 1 o 2 trattamenti di breve durata e indolori.

Il laser Q-Switched colpisce il pigmento melanina (causa del colore scuro della macchia) causandone la disgregazione; ne consegue una lieve esfoliazione cutanea che in circa 20 giorni lascia spazio a cute dal colore normale. Il laser Q-Switched ha quindi molteplici potenzialità e risulta essere uno strumento fondamentale in medicina estetica. È però fondamentale sottolineare come qualsiasi trattamento degli inestetismi cutanei e dei tatuaggi debba essere preceduto da una accurata valutazione medica specialistica che individui il problema e consigli il trattamento più adeguato, e che esso sia eseguito da medici esperti, in modo da garantire un risultato ottimale, evitando le possibili complicanze.